Arrestato il finto maresciallo che truffava gli anziani, ecco come agiva

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28/11/2016 alle ore 13:00.
Arrestato il finto maresciallo che truffava gli anziani, ecco come agiva 2
Arrestato il finto maresciallo che truffava gli anziani, ecco come agiva 2
Finto maresciallo truffava donne anziane, arrestato

Si presentava come il "Maresciallo Primo" ma il suo intento non era affatto quello di difendere i più deboli dai criminali. Anzi. 
I carabinieri della Compagnia di Rivoli stavano cercando di smascherarlo da quando, nei giorni scorsi, una anziana 76enne aveva denunciato una truffa commessa dal sedicente maresciallo dei carabinieri che le aveva telefonato annunciandole lo stato di arresto di suo figlio. Poco dopo, il finto militare si era presentato alla porta di casa della donna insieme ad complice: per velocizzare le pratiche di rilascio si erano fatti consegnare 200 euro in contanti ed una collana d'oro. 
Nel corso delle attività di indagine e dei servizi di prevenzione, gli uomini dell'Arma hanno notato una persona ritenuta sospetta a bordo di una Mercedes Classe A e ne hanno osservato i movimenti. Fino ad osservarlo entrare in un'abitazione e uscirne, dopo pochi minuti, con una busta in mano. L'immediato intervento dei militari ha consentito di bloccare il sospettato, dopo un iniziale tentativo di fuga a piedi. Il fermato, 48enne residente a Napoli, aveva appena consumato una truffa fingendosi ancora una volta un maresciallo dei carabinieri. Questa volta, nel suo mirino, c'era finita un'anziana di 74 anni alla quale aveva chiesto 1400 Euro necessari per la liberazione del figlio arrestato. Il denaro che si era fatto consegnare era ancora custodito nella busta. La successiva perquisizione della macchina, ha consentito di recuperare, nascosti in un doppio fondo della scatola del cambio, 1795€ verosimilmente provendo di truffe precedenti, numerosi monili in oro, tra cui la collana sottratta alla prima anziana truffata, nonché nel bagagliaio, 20 confezioni di profumi di marca contraffatti. L'uomo è stato arrestato per truffa in concorso continuata e aggravata e per detenzione di prodotti falsificati. 

I militari dell'Arma consigliano la massima prudenza e ricordano di consultare la guida per difendersi dalle minacce di ogni giorno. 
I CONSIGLI DEI CARABINIERI: http://www.carabinieri.it/cittadino/consigli/tematici/giorno-per-giorno/contro-le-truffe/contro-le-truffe

Territori

Cronaca

Cultura

Sport