Aumentano gli sconti sulla tassa rifiuti

Stampa Home
Articolo pubblicato il 19/09/2016 alle ore 16:28.
Un provvedimento per aiutare i pensionati
Un provvedimento per aiutare i pensionati

SETTIMO - L’Amministrazione di Settimo e le Organizzazioni Sindacali territoriali di CGIL, CISL, UIL, hanno sottoscritto un importante accordo in merito alle agevolazioni sulla Tari che amplia e aumenta le riduzioni per numerose famiglie, anche grazie alla rimodulazione della fasce ISEE.

L’accordo è il frutto di un proficuo confronto tra sindacati e amministrazione per trovare soluzioni di welfare che possano andare incontro alle difficoltà delle famiglie in un momento di difficile fase economica. La prima notizia è che, con il nuovo accordo, si amplia il numero famiglie che potrà beneficiare delle riduzioni Tari e aumentano le riduzioni economiche.

In sintesi, rispetto a prima, nessuna fascia ISEE pagherà di più, molte fasce ISEE pagheranno di meno. Nello specifico è stata allargata la prima fascia da 0 a 6.100 che gode di una riduzione dell’85% della tariffa. E’ stata introdotta una nuova fascia specifica per i pensionati con pensione minima, anche se residenti in casa di proprietà, anch’essi avranno diritto all’85% di riduzione. Ultima modifica significativa l’aumento dell’ultima fascia ISEE portata fino a 16.100 euro (cha da diritto a una riduzione del 10%). Rimane slavo il fatto che continuano ad essere previste le esenzioni totali per i casi più gravi segnalati dal Consorzio Socio Assistenziale dell’Unione NET.

“Siamo molto soddisfatti dell’accordo siglato con i sindacati – commenta il sindaco Puppo - che ringrazio per il percorso collaborativo che ha portato all’intesa. In un periodo caratterizzato da una congiuntura economica non facile e dai continui tagli agli Enti Locali decisi dal Governo Centrale, come Amministrazione Comunale siamo comunque riusciti ad aumentare e ampliare le riduzioni TIA, dando un concreto aiuto alle famiglie di Settimo. In particolare abbiamo inserito una nuova fascia ISEE rivolta ai pensionati con la pensione minima anche se hanno la casa di proprietà, che porterà ad una riduzione dell’85% della tariffa.” “E’ un risultato positivo – commentano i rappresentanti di CGIL, CISL, UIL, - perché va a favore soprattutto delle fasce più deboli, e inoltre l’ampliamento dell’ultima fascia è importante perché allarga la platea delle esenzioni a numerose famiglie. L’accordo siglato con l’amministrazione è inoltre importante perché dopo diversi anni (l’ultima intesa siglata era stata nel 2011) apre una nuova fase di concertazione con il Comune. Confidiamo che rappresenti un nuovo passo per poter affrontare in futuro anche altre questioni sociali”.

Tags: tasse,Settimo

Territori

Cronaca

Cultura

Sport