Blitz a Saluggia, trovata droga all'oratorio

Stampa Home
Articolo pubblicato il 04/05/2017 alle ore 16:08.
Blitz a Saluggia, trovata droga all'oratorio 2
Blitz a Saluggia, trovata droga all'oratorio 2

Le gazzelle dei carabinieri della stazione di Livorno Ferraris non erano all’oratorio Mazzetti di Saluggia per un semplice caffè o per aderire ad una manifestazione. Erano lì per ben altri motivi. Un motivo che ha dato i suoi frutti dopo che gli uomini dell’Arma comandati dal Luogotenente Ignazio Casti hanno terminato di ispezionare l’area. Forse, alla stazione di Livorno Ferraris qualche segnalazione e lamentela era giunta. Oppure, sono stati loro stessi a notare strani movimento all’interno della casa parrocchiale di via San Giovanni Battista.
Si, proprio così, i carabinieri hanno fatto una vera e propria retata all’intero dell’oratorio parrocchiale e hanno controllato ogni angolo.
Ma cosa potevano cercare in luogo che in teoria dovrebbe essere frequentato dalle famiglie, un luogo dove i bambini e i ragazzi dovrebbero recarsi per apprendere e conoscere sempre più da vicino la parole di Cristo? O ancora giocare in un ambiente sano lontano dai pericoli?
Cercavano quello che, poco dopo aver iniziato il controllo preventivo, hanno trovato: della marijuana per terra, nel cortile.
La droga non è stata trovata indosso a nessuno perciò non si sa di chi sia ma sicuramente è di qualcuno che frequenta il centro parrocchiale. Adesso non è solo più una voce da bar, non è solo più la fantasia di qualcuno che c’è chi sceglie proprio l’oratorio come posto dove far uso di sostanze stupefacenti. Probabilmente è da preferire a molte altre perché non c’è molto controllo e sono numerose le zone al buio e lontane dagli occhi indiscreti di chi frequenta il bar che vi è all’intero dell’area.
Contatto il parroco don Enrico Triminì spiega: «Non posso dire nulla della notizia perché non sono informato».

Territori

Cronaca

Cultura

Sport

Sanità

Politica