Chivasso: bagarre in consiglio per l'ampliamento della discarica

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28/10/2016 alle ore 16:01.
Carabinieri in consiglio
Carabinieri in consiglio

CHIVASSO - E' scoppiata la bagarre ieri sera, giovedì 27 ottobre, durante la discussione sull'ordine del giorno presentato al Consiglio comunale dal consigliere pentastellato Marco Marocco. Oggetto del documento “Stop ampliamenti della discarica di Chivasso”.

Non certo una novità (era già stato presentato nell'agosto scorso) ma tanto è bastato per surriscaldare gli animi, tra i banchi dei consiglieri e, in particolar modo, tra il folto pubblico presente nella sala consigliare di Palazzo Santa Chiara. Il presidente del Consiglio comunale, Claudio Careggio, a più riprese ha minacciato la sospensione della seduta, a causa delle intemperanze del pubblico, facendo intervenire i carabinieri e gli agenti di polizia municipale, per evitare che la situazione potesse precipitare.

Alla fine, tra fischi e urla, l'ordine del giorno presentato dai 5 Stelle è stato completamente stravolto dall'emendamento proposto dalla maggioranza, in cui veniva sottolineata l'importanza di procedere nella realizzazione della bonifica (progetto Wastend 3), con tutto ciò che ne consegue e, quindi, anche la disponibilità a concedere ulteriori 750 mila metri cubi per nuovi conferimenti di rifiuti che, ha precisato la maggioranza, non saranno solidi urbani.

Territori

Cronaca

Cultura

Sport