Chivasso in festa per l'indipendenza polacca

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/11/2016 alle ore 10:17.
Chivasso in festa per l'indipendenza polacca 2
Chivasso in festa per l'indipendenza polacca 2

L’11 Novembre ricorre la Festa Nazionale dell’indipendenza polacca. E la Regione Piemonte e la città di Chivasso hanno avuto un significato particolarmente importante per la storia di questo popolo. Infatti, durante la prima guerra mondiale, migliaia di soldati polacchi, costretti ad essere inquadrati nei ranghi dell’esercito austro-ungarico, furono presi prigionieri degli italiani per poi essere liberati e alla fine del 1918 mandati alla Mandria di Chivasso, dove ricevettero aiuti e conforto dai nostri concittadini La maggior parte di loro si riorganizzò e ritornò in Patria per difendere la libertà da poco conquistata ma i più provati morirono e sono loro che giacciono accanto ai morti Italiani, avendo sacrificato la vita per la libertà di entrambi i Paesi.
Un episodio semplice ma di grande senso morale, oggi più che mai da ricordare per farne occasione di riflessione.
In occasione delle celebrazioni annuali organizzate per tale ricorrenza, sabato 19 novembre, il Console Generale della Repubblica di Polonia a Milano Jerzy Adamczyk, il Console Onorario della Repubblica di Polonia a Torino, Ulrico Leiss de Leimburg e il Presidente della Comunità Polacca di Torino saranno presenti a Chivasso. Quest’anno inoltre sarà presente alle celebrazioni il Sindaco della Città polacca di Przemysl, Robert Choma.

Il programma della manifestazione lo troverete sull'edizionale de La Nuova Periferia in edicola da mercoledì 16 novembre.

Territori

Cronaca

Cultura

Sport