Cibo scaduto da mesi per gli ex allievi Salesiani: le precisazioni dei sacerdoti

Stampa Home
Articolo pubblicato il 06/08/2016 alle ore 20:42.
Cibo scaduto
Cibo scaduto

In relazione alle notizie di cronaca relative al sequestro di derrate alimentari scadute ed in cattivo stato di conservazione destinate alla Casa Vacanze di Gressoney Woald di proprietà dell'Ispettoria Salesiana del Piemonte e Valle d'Aosta, la Congregazione Salesiana ritiene opportuno precisare quanto segue: "L'immobile sito in Gressoney viene dall'Ispettoria Salesiana concesso in uso a diversi gruppi ed associazioni per attività formative, educative e religiose legate alla ampia famiglia salesiana, senza fornire direttamente alcun servizio di ristorazione; i gruppi e le associazioni che fruiscono della struttura provvedono autonomamente all'approvvigionamento delle derrate alimentari, alla preparazione ed alla somministrazione dei pasti dei loro ospiti; l'Ispettoria Salesiana di Piemonte e Valle d'Aosta, proprietaria dell'immobile non è dunque coinvolta in alcun modo nella scelta dei fornitori, né nella somministrazione di alcun servizio di ristorazione, che viene organizzato e gestito in totale autonomia dalle associazioni che fruiscono dell'immobile. Ciò precisato, l'Ispettoria Salesiana tutta, esprime un vivo ringraziamento alle forze dell'ordine per il costante lavoro di prevenzione frodi che nel caso ha consentito di bloccare una truffa di cui l'associazione Ex allievi di Penango, che attualmente fruisce della struttura e che con tale ditta aveva preso gli accordi, ha rischiato di essere vittima".

Territori

Cronaca

Cultura

Sport