Emir Kusturica a ZOOM con la No Smoking Orchestra

Stampa Home
Articolo pubblicato il 13/07/2016 alle ore 14:23.
Emir Kusturica a ZOOM con la No Smoking Orchestra

Zoom, il bioparco alle porte di Torino, arriva Emir Kusturica con la sua No Smoking Orchestra, protagonista della più significativa giornata estiva dedicata alla salvaguardia della tigre. L’artista serbo si esibirà giovedì 28 luglio a sostegno del Global Tiger Day, inserito nel progetto #conoscereperconservare promosso dal bioparco per sensibilizzare i visitatori sul rispetto dell’ambiente e della biodiversità. Il concerto di Emir Kusturica è Il secondo appuntamento del Night Safari, grandi eventi di musica e spettacolo che caratterizzeranno l’estate di Zoom.

I suggestivi ritmi dei Balcani della No Smoking Orchestra suoneranno nell’Anfiteatro di Petra, dove il pubblico sarà trasportato nelle atmosfere gitane e oniriche dei mondi disegnati dal grande regista nei film che hanno raccontato la vita come un miracolo. Con il suo impegno artistico e politico, Emir Kusturica, ha spesso abbracciato tematiche ambientali e l’occasione del concerto al bioparco, è perfetta per approfondire la conoscenza di Yuri, Khan e Boris Koshka, i tre fratelli di tigre siberiana ospitati nel Tempio delle Tigri di ZOOM e contribuire ai progetti di salvaguardia nel suo habitat naturale con 21 st CENTURY TIGER: un’organizzazione nata nel 1997 dalla collaborazione tra Dreamworld Wildlife Foundation, Zoological Society of London e Global Tiger Patrol per raccogliere fondi da destinare ai progetti di conservazione in natura in tutti quei paesi in cui la tigre è presente.

Il concerto sarà gratuito, compreso nel biglietto di ingresso al parco e sarà possibile prenotare online il proprio posto. L’evento sarà finalizzato a raccogliere fondi per i progetti di salvaguardia delle tigri in natura sostenuti dalla 21st CENTURY TIGER.

In occasione del concerto inoltre, si potranno ammirare gli animali e seguire gli appuntamenti di approfondimento con i biologi del bioparco fino al tramonto per scoprire particolarità e curiosità sulle specie ospitate a ZOOM Torino.

Oltre all’attività di ricerca e divulgazione, ZOOM Torino, come altre strutture in Europa, si sta evolvendo in un vero e proprio “Centro di conservazione” con l’obiettivo di diventare, con il suo lavoro e le sue competenze, un importante punto di riferimento per l’educazione, per il patrimonio genetico che ospita, per la raccolta fondi, per la ricerca e lo sviluppo di partnership con istituti di ricerca internazionali. La conoscenza delle specie a rischio d’estinzione, ospitate al bioparco, è infatti il principio fondamentale per informare grandi e piccini.

#conoscereperconservare significa quindi per i visitatori, adulti e soprattutto bambini, intraprendere un percorso che li porterà, oltre a vivere una giornata divertente e coinvolgente, a imparare e a diffondere il rispetto per l’ambiente, la salvaguardia e la tutela della biodiversità. Contribuiscono a questo scopo i Conservation Day dedicati agli animali in via d’estinzione, proposti da ZOOM Torino lungo tutto l’arco dell’anno.

Di seguito i prossimi appuntamenti:

  • Global Tiger Day (29 luglio) con iniziative il 30 e 31 luglio

  • International Vulture Day (6 settembre) con iniziative il 10 e 11 settembre

  • Rhino Day (22 settembre) con iniziative il 24 e 25 settembre

  • Red Panda Day (27 settembre) con iniziative l’1 e 2 ottobre

  • World Gibbon Day (24 ottobre) con iniziative il 22 e 23 ottobre

Ogni anno, circa 700 milioni di persone visitano le strutture zoologiche di tutto il mondo, per questo la loro esistenza è fondamentale per la diffusione di conoscenza legata alle specie animali a rischio estinzione e la realizzazione di progetti in situ a scopo conservativo.

Dal 13 al 20 agosto, si concluderà il Night Safari con un grande e suggestivo spettacolo firmato da Les Farfadais. Una tra le più amate compagnie internazionali di nouveau cirque si esibirà nel primo grande resident show di Zoom.

Concerti a basso impatto ambientale

Tutti i concerti si svolgeranno nella piena consapevolezza della location inusuale che li ospiterà. Zoom Torino ospita infatti molte specie animali delicate ed è per questo che ogni fase dell’organizzazione e della realizzazione degli eventi ne terrà conto. Gli impianti, luci e audio, sono stati scelti a basso impatto ambientale, non sarà montato un palco a torri per evitare di disturbare gli animali. L’intera produzione, infatti, sarà montata poche ore prima dei concerti e smontata al termine degli stessi.

L’orientamento strategico degli impianti limita, inoltre, l’impatto sonoro al di fuori dell’Anfiteatro e le holding degli animali nelle vicinanze dell’Anfiteatro sono dotate di pannelli isolanti e fono-assorbenti (che limitano ulteriormente l’eventuale volume in eccesso).

Territori

Cronaca

Cultura

Sport