Esami di maturità, ecco i "Magnifici 100"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 13/07/2016 alle ore 10:26.
Vanessa Saragaglia
Vanessa Saragaglia
Vanessa Saragaglia
Vanessa Saragaglia

Abbiamo chiesto ai migliori studenti del Liceo Martinetti di Caluso, che hanno chiuso la Maturità con la votazione di 100/100, un commento sull'esame e sui loro progetti futuri. Ecco le prime risposte.

Alessia Lauria: "Ora sono a Malta, e vi resterò tre mesi, per il progetto talenti neodiplomati finanziato dalla CRT. Qui sto studiando per due settimane inglese e le restanti settimane lavorerò al Malta National Aquarium. Con questa mia esperienza sto mettendo in pratica tutto quello che i miei professori mi hanno insegnato in questi anni. A ottobre farò la facoltà di scienze del turismo presso l'Università della Valle d'Aosta. Per quanto riguarda l'esame, la prova di italiano e quella di discipline turistiche proposte dal ministero sono state molto interessanti. La terza prova e l'orale sono stati gli ultimi step del mio percorso scolastico. Sono felicissima del risultato ottenuto, sono stata ripagata di tutti i miei sforzi. Volevo infine sottolineare quanto mi sia trovata bene nel mio liceo! Abbiamo tanti indirizzi, ognuno ha la sua particolarità. Io ho frequentato il turistico e grazie all'educazione ricevuta mi sento pronta per il mio futuro percorso. Al turistico mi hanno resa la persona che sono ora. Grazie alla mia scuola sono maturata molto e non finirò mai di ringraziare i miei insegnanti. Per terminare, Consiglierei a tutti questa scuola".

Sebastiano Liuzzo: "Per ora sono a Londra per tre mesi grazie al progetto "Master dei talenti" della CRT. A settembre tornerò in italia per affrontare il test d'ingresso a medicina, dove spero fortemente di entrare. Per quanto riguarda l'esame... penso sia una prova cruciale per tutti, il primo esame per molti e sicuramente l'agitazione ci fa compagnia, ma se si mantiene la calma tutto andrà nel verso giusto".

Vanessa Saragaglia: "L'esame è sempre visto con terrore, ma con la mia esperienza posso dire che basta studiare con impegno durante l'anno, e la maturità sarà un normale ripasso di tutte le materie. Temevo molto l'orale, ma quando sei seduto su quella sedia devi dimostrare chi sei e quanto vali. Le settimane della maturità mi sono sembrate eterne, ma sono rimaste una bella esperienza, che di sicuro non dimenticherò negli anni. Il prossimo anno andrò all'università, per proseguire i miei studi in ambito biotecnologico.

Territori

Cronaca

Cultura

Sport