Juve e ‘ndrangheta: continuano gli interrogatori

Stampa Home
Articolo pubblicato il 16/07/2016 alle ore 21:00.
Juve e ‘ndrangheta: continuano gli interrogatori 4
Juve e ‘ndrangheta: continuano gli interrogatori 4

Continuano gli interrogatori della Procura per far chiarezza sui legami che sussistono tra la vendita dei biglietti della Juventus e l'‘ndrangheta. Alessandro D’Angelo, il security manager del club bianconero citato nell’ordinanza di custodia cautelare per i suoi rapporti con Saverio e Rocco Dominello, padre e figlio d’origine calabresi, rispettivamente padre e fratello dei due Dominello condannati in primo e secondo grado nel processo “Colpo di coda”, è stato sentito almeno due volte dalla Direzione distrettuale antimafia di Torino. Continuano le indagini per far luce su ciò che accadeva.

Territori

Cronaca

Cultura

Sport