Juventus-Napoli, tutto secondo copione: decide un gol di Higuan

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/10/2016 alle ore 20:49.
Juventus-Napoli, notte da incubo? Lo stadium ci crede 3
Juventus-Napoli, notte da incubo? Lo stadium ci crede 3

Finale di partita.

E’ finita come nei migliori dei thriller, ma dal finale scontato: il gol partita l’ha segnato Higuain. Sì, proprio lui, il core (in)grato portato via da Napoli con 90milioni cash ha deciso il match che segnerà la stagione dei bianconeri e degli azzurri ricacciati all’inferno, sette punti più in sotto del paradiso: il primo posto. Respinto l’assalto partenopeo, in attesa della risposta della Roma, la Juve adesso ha già la testa al match contro Lione, per rafforzare la leader ship anche nel girone di Champions.
L’emozioni che sono mancate nei primi 45 minuti, si sono vissute tutte nel secondo tempo. Il gol che spezza la gara di Bonucci, poi il pareggio di Callejon e, infine, il gol che tutti aspettavano, almeno la metà del cielo bianconera e gli Dei del calcio che in quanto a pathos non si fanno mai mancare nulla, quello di Higuain che segna il gol che vale il 2-1 e l’ipoteca sul campionato. L’incubo si è materializzato, ma per la premiata ditta Sarri & De Laurentis.

Primo tempo.

Si va all’intervallo sullo 0-0 con la Juventus che ha avuto l’occasione migliore per passare in vantaggio con Higuain, che di fronte a Raina si fa ribattere il tiro da Koulibaly; meno tinida, ma comunque importante, la palla arriva sui piedi di Lichtsteiner che da buona occasione spara in curva. Bianconeri con difesa a 4 per nell’intento di fermare il tridente dinamico del Napoli, che non dà punti di riferimento al centro, non avendo punte di ruolo, lesti a sfruttare i movimenti per mettere in difficoltà la BBC che perde però dopo mezzora Chiellini per un riacutizzarsi di un vecchio problema muscolare. Al suo posto Cuadrado, che cerca di dare più dinamicità ad una Juve che non riesce ad essere fluida e rapida nella circolazione di palla e nella verticalizzazione. Kedira, primo tempo sotto tono, ma il grosso problema è Hernanes. L’uomo in più. Per il Napoli.

Inizio partita.

Molti canavesani e chivassesi allo Juvestadium per la partitissima con il Napoli. La tribuna si traveste da Jack'o Lantern in tema con la festa di Halloween: ma per chi sarà l'incubo? In attacco Allegri punta su Buffon, Chiellini, Pjanic, Khedira, Hguian, Hernanes, Alex Sandro, Barzagli, Mandzukic, Bonucci, Lichtsteiner; menrte Sarri ricponde con: Reina, Hay, Allan , Callejon, Martens, masik, Chiriches, Insigne, Koulibaly, Ghoulam, Diawara

Territori

Cronaca

Cultura

Sport