La polizia sequestra beni per 13 milioni di euro, ci sono appartamenti e uffici di San Mauro

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/11/2016 alle ore 18:28.
Sequestrati beni per 13 milioni di euro, alcune proprietà sono a San Mauro 3
Sequestrati beni per 13 milioni di euro, alcune proprietà sono a San Mauro 3

Il personale della Divisione Anticrimine di Torino ha dato esecuzione ad un decreto di sequestro, emanato, su proposta del Questore di Torino, dal Tribunale di Torino-Sezione Misure di Prevenzione nei confronti di V. M., classe 1959.

Il decreto è stato emesso a seguito di una lunga e complessa attività di indagine che ha permesso di appurare la pericolosità sociale del V. M. nonché la provenienza illecita dell’ingente patrimonio da lui accumulato in un lungo periodo di tempo attraverso il reimpiego del denaro ricavato da attività illegali. Il suo percorso criminale, con lo pseudonimo di “Enzo il barbiere”,inizia nel 1989 quando venne indagato per il reato di tentato omicidio nei confronti di un agente di custodia del carcere di Torino. Le successive, articolate e numerose indagini hanno permesso di legare il suo nome ad un fiorente traffico di sostanze stupefacenti, anche di carattere internazionale, prevalentemente concentrato nel Nord Italia. Nello specifico, a carico del predetto, della moglie e delle figlie, sono stati sequestrati i seguenti beni: 1 appartamento sito in San Lorenzo al Mare con relativa pertinenza (di cui il V.M. ha il godimento per la durata della concessione demaniale con scadenza 2059); 1 immobile sito a Torino con relativo box; 1 immobile adibito a laboratorio sito a San Mauro Torinese; 4 immobili siti in un complesso condominiale sito a San Mauro, tre sono abitazioni ed uno è stato convertito ad uso ufficio; 1 terreno sito a Venaria Reale; 1 autovettura Mercedes B 180 CDI; 1 autocarro Iveco; 1 autovettura Fiat Fiorino; numerosi conti correnti presso 3 diversi istituti bancari; 1 polizza assicurativa; 2 aziende, con le relative quote societarie, ed annessi beni; 50% delle quote di una terza società; per un ammontare di 13 milioni di Euro circa.

 

 

Territori

Cronaca

Cultura

Sport