Per colpa di quei Pokemon per poco non bocciavo con l'auto davanti che ha cambiato strada per inseguirli...

Stampa Home
Articolo pubblicato il 23/07/2016 alle ore 14:38.
Un Pokemon nella redazione de La Nuova Periferia mentre redige un articolo

A New York è stato completato il primo Pokédex, ovvero la collezione completa dei Pokémon Go, che è possibile catturare tutti i mostriciattoli negli Stati Uniti. Ora, non si sa quando ci sarà il primo chivassese che metterà in fila tutti gli animaletti virtuali della Nintendo, ma molto presto, però, potrebbe arrivare il primo incidente di chi, concentrato a mettere nel sacco i protagonisti del nuovo gioco per smartphone, metterà a rischio la propria incolumità. E ieri sera, come racconta un autista di pullman di Chivasso via Facebook, ci sè andati molto vicini. «Stavo percorrendo corso Galileo Ferraris a Chivasso, quando all'improvviso l'auto che avevo difronte ha frenato bruscamente, per sterzare a destra e raggiungere degli altri cacciatori di pokemon e se non fosse stata per la distanza di sicurezza che tenevo, chissà come sarebbe andata a finire. Complimenti all'idiziozia, prima o poi ci scappa il morto». Il tutto per cercare i 141 Pokémon della prima generazione appena rilasciati dalla casa che ha ideato il gioco e arrivare al livello 31: mania di cui Chivasso e Settimo, con paesi limitrofi, non è esclusa. Anzi.

Un Pokemon nella Palestra Gym di Chivasso mentre si «allena»

Territori

Cronaca

Cultura

Sport