Rimborsopoli: condannati Tentoni e Montaruli

Stampa Home
Articolo pubblicato il 07/10/2016 alle ore 11:20.
Augusta Montaruli e Roberto Tentoni
Augusta Montaruli e Roberto Tentoni

TORINO - Si conclude con l'assoluzione "eccellente" di Roberto Cota, ma con due condanne pesanti per il territorio: due anni e cinque mesi a Roberto Tentoni e quattro mesi ad Augusta Montaruli.

L'ex consigliere regionale canavesano e deputato, ma soprattutto, deus ex machina della politica canavesana per oltre dieci anni esce così dal caso di Rimborsopoli. La giovane esponente di Fratelli d'Italia non è riuscita a convincere la corte dell'utilità delle sue spese ed è finita anche lei nell'elenco dei condannati, seppur con la pena più lieve.

E' questa la sentenza nel processo di primo grado per le spese pazze in Regione.

I politici erano finiti sotto inchiesta nell'autunno del 2012 in seguito a controlli della Guardia di Finanza. Le fiamme gialle avevano raccolto la documentazione messa a disposizione dagli stessi membri del Consiglio. Erano finiti sotto la lente dei militari: scatoloni pieni di scontrini, fatture, ricevute per ottenere i rimborsi previsti per le attività dei gruppi, ma tra le uscite erano finiti anche soldi spesi in ristoranti e bar, negozi di abbigliamento, parrucchieri e gioiellerie.

Territori

Cronaca

Cultura

Sport