Sei un barista? Partecipa anche tu al nostro nuovo gioco dell'estate 2017

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17/07/2017 alle ore 14:41.
Sei un barista? Partecipa anche tu al nostro nuovo gioco dell'estate 2017 5
Sei un barista? Partecipa anche tu al nostro nuovo gioco dell'estate 2017 5

Torna l’estate e torna la voglia di divertirsi. E cosa c’è meglio che sorseggiare un ottimo cocktail nel proprio locale di fiducia e votare il barista del cuore? Assolutamente nulla. E così, anche per l’estate 2017, la Nuova Periferia edizione di Chivasso e Vercellese ha deciso di organizzare un simpatico gioco sondaggio dedicato ai barmen e barlady del nostro territorio. 
Una sfida a colpi di tagliandi che, coloro che decideranno di aderire, potranno raccogliere nel loro locale grazie alle urne che consegneremo loro. Coupon che dovranno a loro volta consegnare in redazione a Chivasso (via Paolo Regis 7) per salire nella classifica che poi decreterà il Re o la Regina dei bar 2017. 
Un gioco sondaggio che naturalmente vedrà i tre primi classificati aggiudicarsi degli splendidi premi che, nel corso delle prossime settimane, presenteremo per rendere ancora più coinvolgente il gioco.
Una sfida avvincente, ormai una tradizione per il nostro giornale, che tufferà in una competizione, si agguerrita ma allo stesso tempo amichevole, tutti i baristi e bariste.
Chi può partecipare?
Tutti, sia titolari che dipendenti.
Come iscriversi? 
Chi vuole aderire all'iniziativa può farlo contattando la redazione telefonando allo 011/9173285, oppure recandosi presso l'ufficio di Chivasso in via Paolo Regis 7, inviando una mail all'indirizzo redazione@nuovaperiferia.it o ancora con un facile WhatsApp allo 340/5814267.
In questo modo i nostri giornalisti potranno recarsi presso i locali per le interviste e le fotografie.
Chi può votare? .
Tutti voi nostri fedeli lettori. Basterà acquistare, dalla prossima settimana (martedì 27 giugno) una copia de la Nuova Periferia, ritagliare il tagliando e consegnarlo o in redazione oppure nel locale che si vota.

Territori

Cultura

Sport

Sanità

Politica