Senza Fili Senza Confini arriverà in altri 27 Comuni

Stampa Home
Articolo pubblicato il 07/12/2016 alle ore 11:30.
Senza Fili Senza Confini arriverà in altri 27 Comuni 2
Senza Fili Senza Confini arriverà in altri 27 Comuni 2

Senza Fili Senza confini è l’associazione culturale e di promozione sociale senza fini di lucro, operatore di comunicazione, riconosciuta dal New York Times e dalla stampa internazionale come modello metodologico per ridurre il divario digitale nelle zone rurali, vincitrice del Premio Smau 2015 per l’innovazione, selezionata dalla Commissione Europea come “best practice” europea per la digitalizzazione del territorio.

A due anni dalla sua costituzione, nella Sala San Giuseppe del Santuario di Crea, di fronte ai Sindaci di 60 Comuni del Piemonte rurale, l’Associazione presenta i risultati straordinari del suo percorso di consolidamento e di crescita, attraverso il quale ha trasformato una piccola sperimentazione di paese nel principale attore digitale in ambito sociale del territorio piemontese.

Dal punto di vista infrastrutturale, oggi l’Associazione è operativa in 33 comuni, dove sono stati realizzati 80 punti di accesso, tutti equipaggiati con collegamenti di backhaul almeno pari a 100 Mb/s. Gli associati dispongono di collegamenti almeno pari a 10 Mb/s in download e 8 Mb/s in upload. Sono stati individuati 130 soci onorari, ai quali i servizi associativi sono erogati in modo gratuito: tutti gli Istituti Scolastici, le Parrocchie, gli Oratori, le Associazioni Culturali, Sportive, di Promozione e Tutela del Territorio. I soci che svolgono attività in modo continuativo sono 150, ai quali se ne aggiungono almeno altrettanti con ruoli occasionali. Il numero totale di associati è arrivato a quota 1800.

Dal punto di vista culturale, l’Associazione ha confezionato modelli didattici per favorire la diffusione della cultura digitale nelle campagne, con particolare riferimento ai non giovani, corsi di informatizzazione di base nelle Scuole, corsi per la prevenzione del cyberbullismo e per l’utilizzo consapevole di Internet e dei mezzi di comunicazione. I modelli sono stati confezionati in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Brusasco ed esportati in diversi plessi sul territorio.

È stato siglato un accordo di collaborazione con il Politecnico di Torino, che ha permesso lo stanziamento di 40000 Euro per borse di studio e di ricerca per giovani laureati desiderosi di fare esperienza sul tema della riduzione del divario digitale. A questo si unisce l’accordo con la Diocesi di Casale, che porterà i servizi associativi in tutte le Parrocchie e gli Oratori del Monferrato.

Il programma per il prossimo futuro prevede l’estensione dei servizi associativi ad ulteriori 27 Comuni che hanno già ratificato accordi di collaborazione, e dove nei primi mesi del 2017 saranno realizzati 53 nuovi punti di accesso. A partire da marzo 2017 saranno implementati sistemi per alzare l’erogazione di connettività a 30 Mb/s in download, uniformando l’accesso alla banda alle specifiche dell’Unione Europea. Crescerà il numero di corsi erogati, coinvolgendo tutti i plessi scolastici e gli oratori dei 60 Comuni in cui l’Associazione sarà operativa. In particolar modo, in collaborazione con gli organi di polizia, si affronterà il problema della tutela del cittadino, rispetto alle frodi online. Proseguirà la raccolta fondi che ha già permesso di raccogliere più di 10000 Euro, per le popolazioni colpite dal terremoto, al fine di esportare l’esperienza di Senza Fili Senza Confini nelle regioni del Centro Italia.

Sono previsti accordi di collaborazione per rendere disponibili i servizi associativi agli enti del territorio che curano la sanità, i servizi e l’ambiente, al fine di implementare servizi di telemedicina e telefarmacia, strumenti per il monitoraggio e la sicurezza del territorio, e azioni per la protezione dell’ambiente. Questo percorso è inaugurato in data odierna dalla sigla di un accordo quadro con l’Ente di Gestione dei Sacri Monti del Piemonte, in virtù del quale l’Associazione si occuperà della digitalizzazione del Parco di Crea, dove l’Ente Sacri Monti ha sede.

A conclusione della manifestazione, l’Associazione conferisce il diploma di Socio Onorario a Don Mancinelli, Rettore del Santuario di Crea.

Daniele Trinchero, Presidente di Senza Fili Senza Confini e Direttore degli iXem Labs del Politecnico di Torino, ha dichiarato: “È straordinario, a soli due anni dalla nostra nascita, raccontare una crescita così importante, così rapida, ma soprattutto equilibrata. I cittadini di Verrua Savoia hanno creato un modello straordinario, e ne hanno il merito principale. Sicuramente, il modello ha avuto possibilità di sviluppo grazie alla lungimiranza degli amministratori dei 60 Comuni che ci hanno supportato e hanno creduto in noi, insieme con la passione, l’interesse e la voglia di mettersi in gioco dei nostri associati. In un momento storico in cui le divisioni e gli individualismi prevalgono, sono fiero oggi di rappresentare un ente che ha contribuito ad unire le persone e il territorio”

 

Territori

Sport

Sanità

Politica