Settimo, al Gruppo Armani Operations (ex Gft) si rischiano più di 100 esuberi

Stampa Home
Articolo pubblicato il 19/04/2017 alle ore 16:42.
Un'immagine d'archivio di uno sciopero nello stabilimento ex Gft di via Paganini 3
Un'immagine d'archivio di uno sciopero nello stabilimento ex Gft di via Paganini 3

La notizia è arrivata dopo l'incontro che si è svolto, nella mattinata di oggi 19 aprile, all'Unione Industriale di Torino tra i sindacati e i vertici di Gruppo Armani Operations che a Settimo vanta uno stabilimento d'avanguardia nell'area industriale della Cebrosa. La crisi, che imperversa da circa due anni, da quando cioè sono entrati sulla scena i primi contratti di solidarietà, potrebbe portare ad un esubero di circa 110 dipendenti su un totale di 184.

La storia dello stabilimento di via Paganini a Settimo è molto lunga. Quello che ora è per Gruppo Armani Operations un polo di progettazione e produzione dei capispalla, in passato è stato un centro di eccellenza anche sotto i marchi Gft e Confezioni Matelica. L'annuncio del gran numero di lavoratori in esubero ha suscitato la reazione dei sindacati che hanno proclamato due ore di sciopero. 

Appena pochi mesi fa, quando si intravedevano i primi scenari di difficoltà nelle trattative tese a salvaguardare i posti di lavoro (sia nel settore produzione che in quello progettazione) i sindacati interessati (Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil) avevano auspicato che con l'azienda si potesse trovare un'intesa che scongiurasse uno scenario critico come quello che si è aperto oggi. 

Territori

Cronaca

Sport

Sanità

Politica