Settimo, è cominciato il weekend dei saldi

Stampa Home
Articolo pubblicato il 07/01/2017 alle ore 14:30.
Settimo, è cominciato il weekend dei saldi 3
Settimo, è cominciato il weekend dei saldi 3

Dopo una breve pausa dalle frenetiche spese natalizie, che come ogni anno hanno visto tantissime persone riversarsi sulle strade del centro storico settimese, sono cominciati gli attesissimi saldi invernali del 2017. Per i commercianti della città questo periodo rappresenta ovviamente una fase cruciale dell’anno durante la quale tanti sono i fattori che possono influire sulle vendite di inizio anno. Saldi, sconti ed occasioni last minute sapranno attrarre un’ampia clientela che dovrà essere gestita ed indirizzata all’acquisto. «Sono sempre più rari gli acquisti costosi- afferma Andrea Sartori dell’Angolo- per questo motivo durante questi saldi proporremo ai nostri clienti anche un’ampia varietà di accessori, il cui prezzo saprà di certo invogliare i curiosi all’acquisto». Manuela Luca, di Matilda J, si racconta fiduciosa in vista di questi saldi, che come ogni anno seguiranno un andamento definito. «Probabilmente questa stagione di acquisti porterà una maggiore affluenza nei primi giorni, in seguito vi sarà un calo di vendite fino all’arrivo degli attesissimi sconti del 50 per cento». Molte volte i commercianti puntano sui saldi invernali per ritrovare vigore, come nel caso del negozio di abbigliamento Conz. A detta dello staff solo negli ultimi giorni delle festività natalizie è stato raggiunto un ritmo di vendite più che soddisfacente; questo ovviamente spingerà il negozio di via Italia a concentrarsi molto sugli sconti e le offerte per attirare a se il maggior numero di clienti possibile. Anche Giorgia D’Alema, del negozio Giorgia Abbigliamento, spera in un aumento delle vendite nei prossimi giorni, ma si racconta contrariata rispetto al periodo definito per i saldi. «La vicinanza tra le festività natalizie e i saldi invernali si rivela molte volte controproducente- afferma la titolare del negozio-. In tanti preferiscono aspettare questo periodo per aggiudicarsi i prodotti ad un prezzo minore, anche rinunciando ad effettuare acquisti per Natale. Per noi commercianti questo ovviamente rappresenta uno svantaggio perché ci vede costretti a ridurre il prezzo di una merce per riuscire a venderla». Di certo non si possono fare delle previsioni precise, ma sicuramente ci saranno delle sorpresa perché, a detta di tutti i commercianti, ultimamente la crisi si sta facendo sentire e i clienti non comprano più come prima.

Territori

Cronaca

Cultura

Sport

Sanità