Un defibrillatore nel nome di Emilio Bruno

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27/09/2016 alle ore 09:01.
Un defibrillatore nel nome di Emilio Bruno
Un defibrillatore nel nome di Emilio Bruno

SALUGGIA - Il Comune di Amantea ha ricevuto nei giorni scorsi la donazione di un defibrillatore.

A compiere questo gesto, quanto mai significativo, è stata l’associazione “Emilio Bruno”, attualmente presieduta da Emanuela Bruno, che ha sede a Saluggia, un paese della provincia di Vercelli. La famiglia Bruno è originaria di Campora San Giovanni ed è sempre stata molto attenta alla vita del comune nepetino. Da qui l’idea di dimostrare in maniera tangibile l’attaccamento ai luoghi di origine. L’associazione si è così prontamente attivata ed una semplice idea si è trasformata in realtà.

«Nel momento in cui – spiega l’assessore all’istruzione Emma Pati – abbiamo percepito l’interesse della famiglia Bruno per portare a compimento la donazione ci siamo preoccupati non soltanto di formalizzare il tutto dal punto di vista legale, ma anche di individuare la giusta destinazione per il defibrillatore. Per quanto riguarda il primo aspetto abbiamo pubblicato una delibera che consente all’ente municipale di entrare in possesso del bene e insieme al sindaco Monica Sabatino ed agli altri colleghi di giunta, accogliendo anche le indicazioni dei donatori, abbiamo deciso di collocare l’apparecchio medicale presso la sede del plesso scolastico di Campora San Giovanni, attualmente diretto dalla dirigente Caterina Policicchio. È superfluo dire quanto sia importante la presenza di un defibrillatore in un istituto scolastico, con persone capaci di poterlo mettere in funzione qualora si ne rendesse necessario l’uso. L’associazione ed in particolare Emanuela Bruno e la sorella Enza, meritano il plauso di tutta la collettività amanteana. Quanto fatto è figlio della cultura dell’amore, elemento insito nell’educazione che i bambini ricevono nelle aule di tutte le scuole del comprensorio. Amantea e Campora San Giovanni sono oggi certamente più sicure».

La cerimonia di consegna del defibrillatore avverrà martedì 27 settembre alle ore 9.30 presso il plesso di Campora San Giovanni, con la partecipazione degli alunni e soprattutto dei genitori.

Territori

Cronaca

Cultura

Sport