Uova contaminate dal Finopril, controlli anche nel torinese

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/08/2017 alle ore 11:01.
Uova contaminate, controlli anche nel torinese  2
Uova contaminate, controlli anche nel torinese 2

Saranno effettuati all'Istituto Zooprofilattico di Torino i controlli sulle uova contaminate dal finopril che, in questi ultimi giorni, hanno fatto scattare l'allarme in Italia e in tutta Europa.
Secondo quanto si apprende, i laboratori torinesi effettueranno una serie di controlli per scongiurare qualsiasi rischio e smentire ogni dubbio sulla sicurezza dei prodotti in commercio in Italia. 

Il Ministero della Salute, intanto, ha diffuso una nota in cui viene precisato che "Dai riscontri incrociati, effettuati dal Ministero della Salute, tra le liste di aziende coinvolte e di quelle che hanno spedito prodotti in Italia negli ultimi tre mesi, al momento risulta solo, da una segnalazione delle autorità francesi, pervenuta in data 8 agosto attraverso il RASFF, che un'azienda di tale Paese ha acquistato uova da uno degli allevamenti olandesi interessati e le ha trasformate in ovoprodotti che ha poi venduto anche presso un'azienda italiana. Su disposizione del Ministero, le autorità sanitarie locali hanno provveduto a porre sotto sequestro la partita, e quindi il prodotto non è stato posto in commercio. Pertanto, ad oggi, non risultano distribuiti al consumo uova o derivati (ovoprodotti) contaminate da fipronil sul territorio nazionale".

Oltre che i prodotti in questioni non sono mai stati messi in commercio in Italia. 

I controlli continuano, così come le rassicurazioni, anche al fine di evitare una psicosi. I rischi, eventuali, per la salute umana sono connessi alla quantità di sostanza ingerita. 

 

Tags: uova,finopril,controlli,contaminate

Territori

Cronaca

Cultura

Sport

Sanità

Politica